WPML: Il traduttore di WordPress e le sue alternative

WPML: El traductor de WordPress y sus alternativas

In questo post, intendiamo approfondire l’importanza di WPML come plugin d’eccezione per utilizzarlo come traduttore di WordPress, un passo sempre più interessante se è tua intenzione internazionalizzare il tuo contenuto. Continua a leggere se vuoi saperne di più!

Cos’è WPML?

Se utilizzi abitualmente WordPress e hai l’intenzione di tradurre il tuo sito web in un’altra lingua, avrai trovato l’inconveniente che questo CMS non includa di base la funzionalità multilingue, per cui è necessario ricorrere ad un plugin; è qui che entra in azione WPML.

WPML (acronimo di WordPress Multilingual) è il plugin più conosciuto e completo nel momento di gestire traduzioni su WordPress, anche per via della sua totale compatibilità con WooCommerce e il suo buon servizio di supporto.

Si tratta di un plugin che permette di realizzare professionalmente la tanto necessaria localizzazione e traduzione dei siti web di WordPress. Stiamo parlando di un plugin che usano più di 400.000 siti web di carattere commerciale, per cui tanti utenti e web developer non possono sbagliarsi.

Questo plugin fu sviluppato nel 2007 da OnTheGoSystems e la sua prima versione fu pubblicata a titolo gratuito, anche se le cose sono cambiate col tempo.

Oggigiorno, è diventato un plugin Premium con un costo abbastanza abbordabile, soprattutto tenendo presente che ha migliorato nettamente il suo supporto tecnico che aggiunge vantaggi multipli a qualunque sito WordPress.

Perché WPML? Ci sono altre opzioni?

Ovviamente, WPML non è l’unica opzione se vuoi tradurre il tuo sito web in altre lingue: su questa guida WPML menzioneremo due tra le alternative più interessanti con cui questo potente plugin deve competere: qTranslateX e Polylang.

qTranslateX

Basato sul vecchio qTranslate, questo plugin era diventato il plugin di traduzione gratuito di WordPress più utilizzato dagli utenti.

Tra i suoi vantaggi, possiamo menzionare che è gratuito, che permette di cambiare lingua mediante un sistema di etichette molto semplice e non crea tabelle aggiuntive nel database, cosa molto gradita.

Per contro, ha vari inconvenienti. Alcuni dei template di WordPress non funzionano correttamente quando interagiscono con questo plugin, oltre a disporre di un supporto molto limitato. Non è messo benissimo nemmeno per quanto riguarda gli aggiornamenti, poiché ci può mettere del tempo a trovare una versione compatibile con quella nuova del CMS. Infine, ma non meno importante, tradurre certi elementi può diventare un compito abbastanza complicato (formulari dei contratti, slider…).

Polylang

Siamo davanti ad un plugin di traduzione di uso semplice, leggero e con un supporto più che accettabile. Oggigiorno, ha preso il posto di qTranslateX come plugin di traduzione gratuito più popolare di WordPress, con opinioni molto buone da parte degli utenti.

Conta sul grande vantaggio di essere gratuito e, inoltre, di non consumare troppe risorse. Per contro, non bisogna dimenticare che ci sono temi coi quali non funziona correttamente e che è un plugin sviluppato da una sola persona, il che rende facile che prima o poi perda compatibilità con WordPress.

 

Detto questo, se non intendi utilizzare un plugin a pagamento, conta su queste ed altre alternative gratuite per tradurre il tuo sito web, ma sii consapevole che perderai funzioni e caratteristiche rispetto a WPML.

Ora sì, WPML

I principali vantaggi che ci offre WPML sono i seguenti:

  • SEO. Permette di ottimizzare il tuo sito web in maniera indipendente, ossia da lingua a lingua. Inoltre, è compatibile con i principali plugin SEO di WordPress.
  • Affidabilità. Si vede che il lavoro che c’è dietro è stato fatto da professionisti, poiché conta su collaborazioni costanti con altri plugin leader, al fine di assicurare compatibilità, oltre a determinare aggiornamenti in tempi ottimali.
  • Periodo di prova. Conta su un periodo di prova di 30 giorni, durante il quale ti restituiscono i soldi se non sei soddisfatto del plugin, e senza chiederti perché!
  • Installazione e configurazione. L’intero processo è molto semplice, rapido e sicuro, senza che siano necessarie conoscenze di programmazione.
  • Commercio elettronico. È completamente compatibile con WooCommerce.
  • Uso. Con una configurazione di base, è possibile tradurre tutto il sito web fin dal primo momento e in maniera molto semplice.

Tuttavia, come succede con qualsiasi altro plugin, ha anche i suoi inconvenienti:

  • Prezzo. Anche se inizialmente si trattava di un plugin gratuito, attualmente dobbiamo scegliere una modalità di pagamento. Nonostante questo piccolo punto a sfavore, stiamo parlando di un prezzo accessibile, a maggior ragione considerando che, con un solo pagamento, possiamo utilizzare WPML su qualsiasi sito web WordPress che abbiamo. Approfondiremo il tema nel seguente punto.
  • Tabelle aggiuntive. Contrariamente a quanto accade con altri plugin, WPML crea tabelle aggiuntive nel database, il che può far sì che il back-end possa essere talvolta più lento, anche se ciò non inciderà mai sul front end.

Diventa un esperto di WPML!

Se ne vuoi sapere di più, non perdere la nostra offerta:

4.5 (90%) 6 votes

Social Media Manager en BigTranslation. Publicitaria apasionada de las redes sociales, los blogs y la traducción.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *